800 592420 info@cesvor.com

Prestazione, sicurezza, benessere

Ambienti industriali, servizi, uffici

l

Consulenza e formazione

Orientamento ai risultati

Alcuni tipi di intervento ergonomico

Per il miglioramento di prestazione, salute, benessere
Ergonomics Quick Assessment

E’ un tipo di intervento che cerca nel più breve tempo di fare un’analisi completa ed esaustiva di un’attività di lavoro.

Si basa su:

  • la partecipazione di un campione del personale
  • la possibilità di alternare momenti di sopralluoghi in campo, di simulazioni di attività, di riunioni e laboratori in backoffice
  • la possibilità di avere dati riguardanti processi e procedure, assenze, infortuni, formazione, errori, ed altri dati

in modo partecipato vengono poi evidenziate soluzioni da proporre alla Direzione aziendale. Una partecipazione delle funzioni aziendali rilevanti (ad es. manutenzione, HR, HSE, ecc.) è necessaria.

Vedi ad esempio i casi ergonomia in agricoltura e ergonomia in manutenzione per vederne due applicazioni.

Case history Ergonomia in agricoltura Case history Ergonomia in manutenzione

Intervento ergonomico avanzato

Questo tipo di intervento va in profondità nell’analisi delle attività dal punto di vista fisico, mentale e organizzativo, per comprendere i punti di forza e le opportunità di miglioramento.

Viene istituito un gruppo di lavoro interno con la mission di curare il progetto, con la sponsorship della Direzione, la rappresentanza di lavoratori e le funzioni coinvolte.

Una prima fase del progetto (definita “esplorativa”) richiede un’attenta analisi tramite osservazione diretta delle attività, l’analisi di documenti, colloqui con gli attori interessati ai diversi livelli e delle diverse funzioni. Questa fase ha l’obiettivo di evidenziare gli aspetti, i problemi o le opportunità, sulle quali concentrare l’attenzione del seguito del progetto.

La seconda fase (definita “di approfondimento”) necessita la raccolta di dati quantitativi circa i fenomeni emersi nella prima fase. Ciò avviene molto spesso tramite osservazioni in campo, ma anche tramite questionari, analisi di dati aziendali (es. scarti di produzione), misurazioni di altro tipo.

La fase finale (definita “ricerca e implementazione di soluzioni”) richiede un lavoro partecipato per produrre numerose ipotesi di soluzione, e successivamente per ridurle in numero sulla base della fattibilità. del costo, dell’efficacia.

Seguono l’implementazione e un follow up per apprezzare i risultati.

Vedi ad esempio i casi ergonomia in magazzino e ergonomia in sanità per vederne due applicazioni.

Caso Ergonomia in magazzinoCaso Ergonomia in sanità

 

 

6 + 1 =

Visita il sito di Cesvor

Scopri i corsi, le attività